Weekend a Riga – Sabato sul mar baltico a Jurmala.

Lettonia, mar baltico, Jurmala, Majori beach, spiaggia..

Dopo due giorni in giro per Riga decidiamo di fare una gita fuori porta, come ormai da tradizione ogni volta che mi capita di visitare una città nuova, e spesso mi rendo conto di scoprire qualche chicca che altrimenti mi sarei persa.
Decidiamo di raggiungere il mar Baltico e più precisamente la località balneare più famosa della Lettonia, Jurmala.

Questa cittadina dista circa 20 km dalla capitale ed è famosa per essere stata il centro termale d’elezione della nobiltà russa e devo dire che quando siamo arrivate abbiamo capito perché.

Si raggiunge in treno in meno  di un’ora e anche solo la stazione di Jurmala è davvero caratteristica, piccola e in mezzo alla natura, quasi un quadro.

Lettonia, mar baltico, Jurmala, stazione di Majori beach.
Lettonia, mar baltico, Jurmala, stazione di Majori beach.

Iniziamo dalla via principale, Jomas street (Jomas Iela). E’ lunga circa 1 km ed è costellata di negozi, cafè e ristorantini per ogni gusto e tasca.

Lettonia, Jurmala, Jomas street.
Lettonia, Jurmala, Jomas street.

Ovviamente noi ne abbiamo approfittato per una pausa con qualche stuzzichino. E qui mi permetto di avvisarvi su una caratteristica della cucina lettone: l’aglio. Lo trovate davvero ovunque e in quantità sopra i livello di guardia. Premetto di amarlo, a casa l’ho in ogni forma, ma qui siamo a livello di Olimpiadi. Infatti a  metà giornata siamo corse ai ripari con l’acquisto di gomme da masticare alla menta forte… e non dico altro!

Lettonia, Jurmala, snack.
Lettonia, Jurmala, snack.

Arriviamo poi al Dzintari Mezpark, un vero polmone verde con una ricchissima vegetazione ed alberi secolari. Qui troverete diversi sentieri e percorsi di abilità adatti anche ai bambini. La sua attrazione principale è la torre panoramica. Alta 35 metri e costruita in legno offre una visuale davvero mozzafiato. Noi l’abbiamo provata e ve la consiglio vivamente, ovviamente non dovete soffrire di vertigini!

Lettonia, Jurmala, observation tower.
Lettonia, Jurmala, observation tower.
Lettonia, Jurmala, Dzintaru Mezapark.
Lettonia, Jurmala, Dzintaru Mezapark.
Lettonia, Jurmala, Dzintaru Mezapark, Observation tower.
Lettonia, Jurmala, Dzintaru Mezapark, Observation tower.

Dopo queste due tappe arriviamo quindi alla spiaggia Majori e appena ce la troviamo davanti rimaniamo davvero senza parole. Vi troverete di fronte ad una distesa i sabbia bianca con il mar Baltico che sembra perdersi all’infinito. La spiaggia è libera e si allunga per ben oltre 30 km. Oltretutto è anche stata insignita della bandiera blu e fa parte del circuito Eden della Commissione Europea per la sua sostenibilità.

L’atmosfera è decisamente rilassata, ognuno si prende il suo spazio e siamo lontane anni luce dalle famiglie e compagnie urlanti a cui siamo abituate in Italia. Ad un certo punto guardiamo verso il mare e scorgiamo dei punti bianchi in acqua. Vi lascio immaginare il nostro stupore quando abbiamo realizzato che erano dei cigni! Sembrava di essere davvero all’interno di una favola.

Lettonia, mar baltico, Jurmala, Majori beach, spiaggia..
Lettonia, mar baltico, Jurmala, Majori beach, spiaggia..

Sempre a proposito di atmosfera non si può rimanere indifferenti all’enorme ex stabilimento termale sulla spiaggia Emīlija Rācene, costruita nel 1916 e che, con i suoi colori bianco e azzurro, è il vero simbolo di Jurmala, immortalato in ogni foto e cartolina. Ormai è in disuso e al suo interno non c’è nulla. Inutile dire che noi due, da brave italiane sognatrici, già ci siamo immaginate a venire qui e ad aprirci una piadineria. Oltretutto al tempo del nostro viaggio era davvero in vendita… chissà che qualcuno non lo farà davvero!

Lettonia, Jurmala, mar Baltico, Majori beach, Emilia Racene.
Lettonia, Jurmala, mar Baltico, Majori beach, Emilia Racene.
Lettonia, Jurmala, mar Baltico, Majori beach, Emilia Racene.
Lettonia, Jurmala, mar Baltico, Majori beach, Emilia Racene.

Nel nostro giro non ci siamo fatte mancare un passaggio dalla famosa statua in bronzo di una tartaruga. Opera dello scultore J.Bārda rappresenta la longevità ed è tradizione scattarsi una foto accanto a lei. Anche noi l’abbiamo fatta, speriamo che ci porti fortuna.

Lettonia, Jurmala, mar Baltico, Majori beach, tartaruga.
Lettonia, Jurmala, mar Baltico, Majori beach, tartaruga.

Dopo la giornata passata in super relax facciamo rientro verso Riga, pensando già che domani sarà il nostro ultimo giorno qui.
Io ne approfitto per salutare questa bellissima spiaggia ed il baltico che è di un azzurro che mai avevo visto prima.

Lettonia, mar baltico, Jurmala, spaggia.
Lettonia, mar baltico, Jurmala, spaggia.

Per questo post è tutto, spero vi sia piaciuto.
Se capitate da queste parti vi consiglio vivamente di visitare questa località, non ve ne pentirete!

Pubblicato da

Regista indipendente e amante dei viaggi. Bionda, sarcastica. If you can dream it you can do it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...